CASTELVETRO FESTEGGIA IL SUO LAMBRUSCO

di

Fonte: http://www.winefoodfestivalemiliaromagna.com/eventi/46-sagra-dell-uva-e-del-lambrusco-grasparossa-di-castelvetro.html

Feste ed importanti eventi nelle piazze e nei cortili del centro storico di Grasparossa (Mo) per la 46^ edizione della SAGRA DELL’UVA E DEL LAMBRUSCO GRASPAROSSA. Un calendario ricco di eventi e degustazioni per celebrare questo vitigno ed il suo delizioso vino, conosciuto ed rinomato in tutto il mondo.

Promosso dal Comune di Castelvetro, in collaborazione con il Consorzio “Castelvetro V.I.T.A e con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Modena e del Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi, anche questa 46^ edizione si propone di valorizzare e consolidare la vocazione agricola del territorio castelvetrese esaltandone l’eccellenza vitivinicola insieme agli abbinamenti gastronomici tipici, portando alla scoperta anche la storia, la cultura e le caratteristiche del territorio modenese.

Un vino unico, rosso rubino intenso con orli violacei, una spuma vivace ed evanescente con sentori spiccatamente fruttati e vinosi. Nelle versioni secco, abboccato, amabile o dolce, è sempre sapido e armonico e con una bassa gradazione alcolica. La sua piacevole freschezza lo rende l’abbinamento perfetto per i piatti tipici della zona: tortellini, zampone, crescentine con lardo e tutti gli squisiti affettati locali; anche d’estate, bevuto fresco, sa esaltare i sapori e le tradizioni di un territorio unico ed irripetibile.

Cortili e piazze vestiti a festa per far degustare, nel cuore del centro storico direttamente dai i produttori locali, piatti e vini della tradizione modenese.
La Vetrina delle Sagre dell’Unione Terre di Castelli offrirà in degustazione e vendita i prodotti agroalimentari tipici della zona della Valle del fiume Panaro: lo zampone e gli insaccati, la birra artigianale, i Calzagatti, l’aceto balsamico, il nocino, le confetture di ciliegia Moretta, la torta Barozzi, i Ciacci di farina di castagne, e i Borlenghi. Ed infine i vini tipici dei colli savignanesi, il Pignoletto, i rossi fermi ed il Festasio, un vitigno autoctono, da poco riscoperto e promosso, specifica espressione dell’identità territoriale.

La scacchiera di Piazza Roma sarà trasformata in una Osteria con assaggi e degustazioni, dove sfileranno anche i tradizionali “Carri di Bacco”: ispirandosi al tema “terre di castelli & tipicità’, ogni carro rappresenterà le specialità gastronomiche, paesaggistiche, monumentali dei Comuni dell’Unione Terre di Castelli.

Un territorio ricco di cultura e di tradizioni e quattro giorni da non perdere: domenica 15 Settembre dalle 10.00 alle 23.00 e poi venerdì 20 Settembre dalle 18.00 alle 23.00, sabato 21 e domenica 22 Settembre dalle 10.00 alle 23.00

Per tutte le notizie: sito ufficiale.

Commenta l'articolo