Acquistare vino in cantina? I consumatori si trasformano in ambassador

di

Vino in cantina

A pochi giorni dall’evento clou dell’anno la Coldiretti propone la sua analisi: sempre più consumatori acquistano il vino direttamente nel luogo di produzione, la cantina.

La notte di San Lorenzo, il 10 agosto, è stata oggetto dell’evento dei tanti amati appassionati di vino: Calici di Stelle.
Questa iniziativa, organizzata da MTV (Movimento turismo del Vino), è stata proposta in tutta Italia con un successo che come ogni anno lascia tutti con il fiato sospeso.
Il vino rimane sempre uno dei prodotti tipici del nostro territorio che non trova concorrenza.

Ma i dati alla mano di Coldiretti volgono uno sguardo soprattutto anche al commercio della bevanda preferita dagli italiani. Sempre più spesso si pratica l’acquisto dello stesso direttamente in cantina, trattando con colui che il vino lo conosce davvero: il produttore.

La possibilità di dialogo con lo stesso sempre più avvicina il consumatore al mondo del vino inteso come filosofia e conoscenza delle proprietà intrinseche della bevanda.
Con ciò vogliamo dire che oggigiorno non ci si accontenta più di assaggiare il vino, ma, si vuole conoscere il vino, analizzandolo in tutte le sue parti, studiando anche la storia ed il modo nel quale dalla vite il grappolo raggiunge il bicchiere.

Ecco che allora a spiegare ciò ci sono gli stessi produttori, chi per amore per il proprio lavoro, chi per esigenza di commercio sono pronti a spiegare quale sia il processo produttivo che sta alla base della vinificazione.

La scelta allora di recarsi in cantina per l’acquisto viene praticata sempre con più frequenza, incrementando così i dati dell’enoturismo nel nostro territorio.

Secondo Coldiretti, ci sono almeno 20.000 aziende agricole italiane che vendono il proprio vino direttamente. E, negli ultimi anni, il loro numero è aumentato, grazie ad iniziative come Campagna Amica e il commercio via Internet. Diventa così possibile tracciare un quadro della compravendita di vino.
In base alle ultime statistiche, il 70% degli italiani ha così acquistato vino direttamente dal produttore. Di loro, il 33% nei mercati degli agricoltori, il 27% nelle aziende agricole. Infine, il 6% dei consumatori ha puntato su un punto vendita gestito dal produttore (negozio, bottega, sagra, ecc.) ed il 4% in un sito Internet, anch’esso ha gestione diretta.

Il contatto con il produttore diventa negli anni sempre più importante e ricercato. La possibilità da parte delle aziende di interfacciarsi direttamente con i clienti gli permette di creare una rete di consumatori che non siano assolutamente occasionali, ma che diventino ben presto degli ambassador della marca, o meglio della loro azienda e del loro vino.

Fonte immagine: ummagumma71.wordpress.com

Commenta l'articolo