Imparare a vendemmiare? Candidatevi con i social network!

di

Uva -Prosecco

Siamo a Vittorio Veneto sede di un’iniziativa del tutto unconventional: liste di collocamento via web con “Vieni a Vendemmiare con noi”.

Stiamo parlando di un’idea che ha lasciato tutti con il fiato sospeso, quella di utilizzare i canali social come Facebook e Twitter per il reclutamento anche nel settore vitivinicolo, a cura di Sarah Dei Tos, proprietaria di un’azienda della zona.

Tutto ciò accade a Godega di Sant’Urbano, nel Trevigiano.
L’idea parte da una versione cartacea di candidature dal Comune che fin dal primo giorno riceve 45 nominativi da cittadini desiderosi, e bisognosi, di fare il più classico dei lavoretti stagionali: raccogliere l’uva. Per il primo cittadino è un modo per aiutare paesani e agricoltori della propria zona.
Una volta passava tutto per conoscenze e passaparola, ora ci si mettono le liste al Comune..ma anche Facebook e Twitter. Sì la candidatura cartacea…ma perchè no anche via web?

L’idea brillante è di Sarah Dei Tos che ha pensato ai nuovi canali media per la comunicazione: Facebook e Twitter.
Il reclutamento per la sua azienda avverrà qui!
Ed i veri special guest della vendemmia 2012 saranno gli studenti.

La stessa Sarah Dei Tos ha pensato di contattare la scuola enologica Cerletti (di Conegliano ndr) estendendo l’invito a tutti e assicurando sì lavoro, ma svago e divertimento presso la sua azienda.
Sarah dice infatti: «Credo che il momento della vendemmia non debba essere visto solo come un lavoro, ma anche un’opportunità per stare insieme, per vivere all’aperto e per raccogliere la nostra uva, che porterà al Prosecco, così richiesto in giro per il mondo. Io sono solo alla mia seconda vendemmia, ma sarei entusiasta di avere tanti giovani e cittadini vittoriesi, dove appunto si trova il mio vigneto, che hanno ancora voglia di stare insieme, lavorare, ma anche ridere, scherzare e mangiare insieme. Mia nonna è già ingaggiata come cuoca!».

In bocca al lupo a tutti allora, e chi volesse candidarsi.. liste al Comune oppure un click sui social e via.. al lavoro!

Fonte immagine: 4.bp.blogspot.com

Commenta l'articolo