Come scegliere un vino eco friendly

di

Le tematiche ambientali ci stanno sempre piú a cuore negli ultimi tempi. L’amore verso la natura e ció che ci circonda diventa allora sempre piú importante, soprattutto poi quando volgiamo lo sguardo alla nostra salute.
Allora anche la scelta del vino è diventata di particolare interesse per chi tiene molto a salvaguardare l’ambiente: dall’etichetta riciclata alla certificazione delle cantine. Scopriamo allora come scegliere un vino davvero eco friendly!

Vino a km 0“: il vino a km 0 vine riprodotto dalle cantine del territorio, territorio dove la vite da prodotte le uve e dove lo stesso vino viene sia acquistato che consumato. In questi termini non ci sarà bisogno di trasportare i vini e si riducono cosí i consumi di carburanti che porterebbero effetti negativi all’ambiente.

Agricoltura biologica“: questo genere di agricoltura si avvale dell’utilizzo di sostanza per la cura della vite e del vino che si trovano in natura, evitando cosí di fertilizzanti e antiparassitari chimici.

Cantine con certificazione ambientale (ISO 14001 o EMAS)“: queste aziende dimostrano di avere una particolare attenzione alle tematiche ambientali, attestata appunto da dette certificazioni.

Cantine enviromental friendly“: sono aziende che, seppur in assenza di certificazioni sopra citate, adottano comunque pratiche ecosostenibili. Tra queste ritroviamo, ad esempio, le cantine costruite secondo le regole della bio-architettura, che effettuano il recupero delle acque grazie a impianti di depurazione e utilizzano impianti fotovoltaici o a biomasse per la produzione di energia.

Bottiglie vetro allegerito“. Nell’acquisto del vino è preferibile scegliere bottiglie in vetro alleggerito, che permettono un risparmio sia in termini di energia usata nel processo produttivo sia in emissioni di CO2.

Etichette“: le etichette poste nelle bottiglie di vini spesso non sono rispettose dell’ambiente. Allora è bene scegliere quelle in carta riciclata.

Acquisti collettivi“: gli acquisti collettivi di bottiglie di vino sono la soluzione migliore per la riduzione in termini di carburati, al fine di salvaguardare l’ambiente e ridurre lo smog. Questi acquisti collettivi possono essere fatti attraverso i Gav, Gruppi di acquisto del vino, formati da eno-appassionati che preferiscono “saltare” la mediazione del punto vendita, incaricando un membro del gruppo di recarsi direttamente dal produttore.

Sughero“: la parola d’ordine in materia di tappi di bottiglia è il sughero, assolutamente non inquinante. Cerchiamo sempre di riciclare e di riutilizzare questi tappi al 100%.

Carbon footprint“: segnalatore del totale delle emissioni di gas ad effetto serra, espresso in termini di CO2 equivalente, associate ad un prodotto durante tutto il suo ciclo di vita, dalla produzione all’arrivo sulla tavola. Questo indicatore viene posto nelle etichette e ci permette di valutare quanto sarà eco friendly il vino che scegliamo.

Alcuni consigli per la scelta dei nostri vini, sempre facendo attenzione al rispetto dell’ambiente e della natura, per poi salvaguardare anche la nostra salute!

Fonte immagine: espansioneonline.it

Commenta l'articolo