Una giornata da blogger fortunato

di

Il verde del paesaggio collinare delle località del Conegliano Valdobbiadene mi ha accompagnato durante tutto il viaggio verso Susegana, paese della provincia di Treviso, che ospita il suggestivo castello medievale di San Salvatore, in cui si stava svolgendo l’ultima giornata di Vino in Villa 2015.

Foto1

Da Treviso a Conegliano, milioni di vigneti si sono susseguiti ai lati della strada che stavo percorrendo ed ho realizzato di essere quasi arrivato a destinazione solo nel momento in cui, dopo aver imboccato una strada alternativa rispetto a quella segnalata dal navigatore, ho iniziato a vederne alcuni nei fianchi e nelle cime delle colline, con una pendenza quasi verticale.

La bellezza di coltivare la terra in un territorio così particolare e pacifico mi ha fatto venir voglia di assaggiarne i frutti.

In quel momento ho capito di essere un blogger fortunato: ero infatti stato invitato a partecipare a Vino in Villa 2015, il festival itinerante organizzato dal Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, che in quel giorno volgeva al termine, dopo altri tre giorni di eventi in altre tre diverse località trevigiane.

Accompagnato da una bellissima giornata di sole sono salito per raggiungere il portone del castello: il contrasto tra l’integrità di questa parte della struttura, risalente al XII secolo, con i resti delle mura che circondano il giardino d’ingresso mi ha fatto pensare alla maestosità che il castello avrebbe avuto se non fosse stato segnato dai bombardamenti della prima guerra mondiale.

Foto2

Una volta consegnatomi il calice sono entrato in un ambiente molto diverso dal solito: un ambiente multiculturale ma con un profumo del tutto locale. A partire dalla prima sala ho cominciato a scoprire le varietà del Prosecco Docg: dal Brut all’ Extradry, dal Dry al Cartizze, dai millesimati ai fermentati. Varietà che prima non conoscevo, e che adesso ho la fortuna di conoscere e di apprezzare.

Tra un assaggio e il successivo la fame si è fatta sentire e, seguendo il mio ‘percorso’ di blogger fortunato, sono sceso al Giardino Gastronomico, dove uno show food di piatti locali ed emiliani ha acceso ancora di più la mia curiosità. È vero che sono veneto ma non mi capita tutti i giorni di pranzare con ravioli freschi allo speck in salsa di asparagi dell’Osteria al Portego, dal 1984 specializzata in pasta fresca, e affettati misti dell’Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli. Dopo aver anche assaggiato i gustosissimi formaggi della Casearia Carpendo Srl ho proseguito il mio percorso nelle sale superiori del castello, ornate di affreschi medievali e gremite di banchi d’assaggio di oltre 40 produttori diversi.

Foto3

Verso la metà del pomeriggio, incorniciato dal paesaggio unico delle colline, Massimo Donà, famoso professore di filosofia, ha dato inizio alla Tavola Rotonda con Toni Toniato, a cui hanno partecipato Paolo Benvenuti (presidente dell’Associazione “Le Città del Vino”), Innocente Nardi (presidente del Consorzio del Prosecco Superiore Docg), Sante Toffoli (presidente del Consorzio Colli di Conegliano Doc) e Giancarlo Vettorello (direttore del Consorzio del Prosecco Superiore Docg).

Ma la mia fortuna non finiva qui: avevo appena assaggiato diverse etichette di Prosecco Superiore, ascoltato personaggi illustri del panorama culturale dei nostri giorni, cos’altro poteva succedermi? Ebbene, mi aspettava un evento serale di elevato spessore culturale: il dialogo-concerto ‘Il limite tra suono e parola’ dove i dialoghi del famoso scrittore Tiziano Scarpa venivano accompagnati dalle note della celebre tromba di Enrico Rava.

Foto6

Ringrazio il Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg per l’occasione fortunata e invito i lettori a cogliere le opportunità che si dovessero presentare, perché, come si suol dire, la fortuna aiuta gli audaci!

 

VinNatur 2014: la passione per il vino naturale prende vita

di

IDEAVINO_VINNATUR_2104_ESAMCH

Immerso in un arcipelago di vigneti, nella nobile cornice di Villa la Favorita a Sarego (VI), dal 5 al 7 aprile ha preso vita il Salone dei vini naturali di VinNatur promosso dall’Associazione viticoltori naturali: la più rilevante manifestazione di vini naturali in Europa.

L’evento ha accolto i viticoltori europei, accomunati dalla passione per la produzione del vino in modo naturale e dalla grande attenzione verso il suolo e al suo equilibrio naturale.

La mission: diffondere una cultura del vino edificata su principi antichi e semplici quali agricoltura sana e divieto di pesticidi e diserbanti, attenzioni che proseguono in cantina, dove sono banditi additivi e lieviti. Concetto reso al meglio dall’immagine simbolo del Salone 2014, creato dal giovane illustratore veneto Alessio Guarda, ultimo vincitore del concorso on-line che ogni anno l’Associazione lancia per stimolare la creatività e la riflessione sul tema del vino naturale.

Da 11 anni la manifestazione si impegna nella divulgazione della cultura del “terroir”, ma non solo di vino si è parlato a VinNatur.

Le sontuose sale di Villa la Favorita hanno ospitato diversi momenti e l’edizione di quest’anno ha creato uno spazio dedicato ad una tasting room esclusiva, dove buyer, distributori e stampa hanno potuto dedicarsi ad assaggi e degustazioni in piena tranquillità.

Un servizio di ristorazione è stato gestito da Stefano De Lorenzi del ristorante Zenzero di Grumulo delle Abbadesse (VI), che ha creato menù e cestini da pic-nic per accompagnare le degustazioni, fornendo anche dei plaid per sdraiarsi e godere dello splendido paesaggio in linea perfetta con i temi dell’evento.

Assaggi di pane fresco, gustose focacce e deliziose pizze fumanti, preziose anche per mitigare il tasso alcolico, sono invece stati sapientemente sfornati da Esmach, azienda di Grisignano di Zocco (VI), leader nella produzione di macchine per la panificazione.

esmach

Il laboratorio permanente allestito all’interno della Villa ha garantito prodotti freschi e naturali durante il dipanarsi della manifestazione, con un occhio di riguardo per il risparmio energetico e il rispetto dell’ambiente, caratteristiche proprie del nuovo progetto aziendale: EsmachLab.

EsmachLab offre la possibilità a chiunque di diventare un “Panettiere di giorno” come lo definisce l’azienda vicentina, grazie al suo geniale concept che con sole 5 macchine, 32mq di spazio e 30 minuti di tempo è in grado di sfornare a tutte le ore pane fresco ma non solo!

Insomma un successo per l’associazione che attraverso VinNatur è riuscita a mescere il giusto mix di odori e sapori per un successo tutto naturale.

Photo Credits: VinNatur 2014 – foto di Lorenzo Rui

Per #unbuonmotivo

di

Campagna social per promuovere il Made in Italy e le aziende vinicole italiane.

Reduce da una intensa riflessione sulle numerose cantine che ogni giorno si impegnano per valorizzare il proprio territorio, prendendosi cura con amore e fatica dei frutti dei loro preziosi vigneti, ho sentito la necessità di voler aiutare ulteriormente realtà vitivinicole più o meno rinomate a rivelare il loro intenso lavoro mediante una campagna sui social dal titolo: “Un buon motivo”. Continua a leggere →

Napa Valley: Las Vegas del vino

di

Napa Valley Tour

Dolci colline e decine di sorgenti termali dai presunti poteri curativi, magnifici itinerari da percorrere a piedi o in bicicletta e cittadine celebri per la loro eleganza rurale; tra le città di San Francisco e Sacramento, nel nord della California, si estende su un percorso di circa una cinquantina di chilometri, la Napa Valley. Continua a leggere →